Cerca nel blog

Caricamento in corso...

venerdì 29 giugno 2012

Visure Catastali Online

Pubblico di seguito il link al sito VISURE CATASTALI ONLINE, creato principalmente per la richiesta di documenti catastali ufficiali.

Le visure vengono trasmesse comodamente tramite EMAIL, in formato PDF, evitando di trascorrere lunghe ore davanti agli sportelli del Catasto! ;)

I documenti sono quelli originali dell'Agenzia del Territorio, richiesti tramite servizio telematico:

- Visure per Soggetto;
- Visure per Immobile;
- Estratti di Mappa;
- Planimetrie (firmate digitalmente dal tecnico richiedente);
- Elaborati Planimetrici
etc...

Il servizio è molto veloce ed efficiente e le visure vengono rilasciate in massimo 1 ora dalla richiesta.

Per qualsiasi chiarimento potete contattare direttamente il tecnico andando sul sito:



Alla prossima!

domenica 1 aprile 2012

Vendere foto sul WEB







- Fotolia -

Questo servizio vi offre la possibilità di vendere su internet le vostre foto migliori.

Come nel caso di Shareapic, le immagini devono essere caricate sul sito. Bisogna in ogni caso aspettare la convalida: le foto scelte infatti devono essere abbastanza belle, quasi perfette dal punto di vista fotografico (di dimensioni adeguate, luminose, non sfocate, di qualità in senso lato...) perchè esiste una certa selezione, data la grande quantità di materiale messo ogni giorno a disposizione dagli utenti.

Tuttavia, offrendo un buon grado di originalità e seguendo le guide esplicative, si possono ottenere ottime foto e soddisfazioni.

In questo servizio, infatti, ogni vostra foto inserita acquista un suo diritto d'autore e può essere scaricata da altri utenti solo a pagamento e previa registrazione ed acquisto di crediti. Di solito sono le varie ditte a comprare foto per pubblicità o quant'altro. In effetti si può notare, facendo una rapida carrellata delle foto più gettonate, una gran quantità di fotografie "commerciali", natalizie. etc.

Il valore delle foto che venderete parte da 0,85 euro in su.
La registrazione è gratuita.

Per ulteriori dettagli visita la pagina: Fotolia.it





giovedì 3 novembre 2011

Lavorare da casa

Clickworker è la piattaforma che ti offre la possibilità di lavorare da casa in modo facile e sicuro.

Nomi cose città Clickworker

Se hai bisogno di arrotondare o semplicemente cerchi un lavoro che non ti porti via troppo tempo, Clickworker ti permetterà di farlo nei modi e nei tempi che più si adattano alle tue esigenze: è sufficiente registrarsi gratuitamente al sito e compilare il profilo. Il superamento di brevi test di valutazione, distinti in “base” e “project”, ti permetterà di qualificarti per lavori da svolgere nell’immediato o in seguito.

Clickworker Test di valutazione

Ogni volta che accederai al sito, nella tua home page appariranno tutti i lavori in linea con il tuo profilo disponibili al momento.

Attualmente il lavoro maggiormente retribuito è quello di autore: si tratta di scrivere brevi testi, su argomenti prestabiliti, nella tua lingua madre (o se ne hai la capacità anche in lingua straniera).

Oppure puoi scegliere brevi traduzioni da una lingua all'altra.

Puoi anche svolgere il lavoro di revisione dei testi già scritti da altri utenti (sempre nella tua lingua madre), per il controllo dell'ortografia e della forma, prima della pubblicazione definitiva su portali di offerte come ad esempio "Groupon".

I lavori "project" sono invece quelli che non necessitano di competenze specifiche: generalmente si tratta di catalogare foto, taggandole per tema e tipologia; oppure, in alcuni casi, è richiesto un lavoro di ricerca su determinati siti, per inserire o verificare i dati a disposizione (indirizzo, numero telefonico, città, ecc).

La cosa interessante è che, se hai un account Paypal, non c'è un payout minimo (cioè non devi aspettare di raggiungere una determinata soglia prima di incassare i tuoi guadagni, come avviene in altri siti). I pagamenti hanno infatti cadenza settimanale: ogni venerdì riceverai i tuoi soldi a prescindere dall'ammontare accumulato.

Questa ad esempio è la homepage del mio account:

Clickworker Homepage

Avrai notato che fra parentesi, accanto all'ammontare del bilancio complessivo, c'è un'altra cifra (payable: EUR ...), che sta ad indicare i soldi pagabili al momento: vuol dire che se svolgi un lavoro oggi, diverrà pagabile dopo una settimana. Per questo il totale non corrisponde sempre col pagabile.

E' importante inserire la mail del vostro account Paypal nella sezione "Payment Details" ed il Codice Fiscale nella sezione "Tax Details", altrimenti non verrete pagati.

Uno dei pochi siti di lavoro on line seri, che ha sempre pagato puntualmente da quando sono iscritto!

Il sito è solamente in inglese (o tedesco), ma è molto intuitivo! Per cui, se vuoi scrivere testi solo in italiano, non preoccuparti...

Se vuoi provare a guadagnare anche tu vai sul sito e registrati gratuitamente!

Un saluto,
mastru_paolo

Nomi cose città Clickworker


martedì 11 ottobre 2011

Rieducazione visiva




In questo articolo vi raccorterò la storia dell'evoluzione della mia vista che, in controtendenza rispetto alle attese, è migliorata sensibilmente da un anno a questa parte.

L'intento è quello di cercare di far riflettere la gente riguardo i più comuni difetti di refrazione e i mezzi che diffusamente si impiegano per la loro correzione.
In particolare, riguardo i difetti, mi riferisco essenzialmente alla miopia, all'ipermetropia e all'astigmatismo. Riguardo i mezzi per la loro correnzione, intendo invece gli occhiali graduati.

Questo post vuole essere anche un ringraziamento a Bates (pioniere della rieducazione visiva), Aldous Huxley (autore del libro "L'Arte di Vedere"), David De Angelis (ideatore del metodo "Power Vision Sistem") e a tutti coloro i quali hanno creduto e credono tuttora nella rieducazione visiva e nell'esistenza di alternative possibili. Non solo sogni, ma realtà.

Ripercorrendo un pò il mio passato, ricordo che quando ho messo per la prima volta gli occhiali ero ancora al liceo (se non erro ero al 2°superiore ed avevo 16 anni). Ricordo che leggevo un pò sfocato alla lavagna, forse per lo stress da studio, forse per l'adolescenza stessa... Ma non fui io a richiedere una visita oculistica. Tutto cominciò con un controllo a tappeto in classe... mi consigliavano uno specialista. Quindi la prenotazione dell'esame. Dai risultati ne uscì fuori una ricetta che ancora oggi conservo: miopia -0,50 e astigmatismo -0,50 su entrambi gli occhi e prescrizione di occhiali con lenti negative da portare praticamente sempre.

Da allora soprattutto la miopia è aumentata di anno in anno fino ad arrivare a circa -2,00 gradi. Poi ho cambiato oculista, fino ad arrivare a -2,50 (il mio picco miopico assoluto!). L'astigmatismo invece si è mantenuto praticamente identico nel corso degli anni (-0,75).

Dopo circa 6 mesi da quest'ultima visita lessi l'inserzione del libro di David De Angelis ("Come sono guarito dalla miopia, senza occhiali, lenti a contatto e chirurgia") sulla rivista AAM Terra Nuova. Quindi iniziai a documentarmi riguardo la rieducazione visiva, leggendo non solo il suo libro, ma anche cercando sulla rete e nelle librerie tutto ciò che poteva essermi utile.

Ho praticato e pratico tuttora PVS, ma anche qualche altro esercizio di rilassamento offerto dal metodo Bates e, soprattutto, non ho più messo gli occhiali!

Dopo un anno è venuto fuori questo miglioramento incredibile:
Sono passato

  • da -2,50 (miopia) e -0,75 (astigmatismo)
  • a -0,75 (miopia) e -0,50 (astigmatismo)

Chi vorrà intraprendere come me questo percorso di guarigione sappia che dovrà confrontarsi con scetticismo ed incredulità, soprattutto da parte dei medici.

Ad esempio, durante l'esame ortottico preliminare (qualche minuto prima dell'esame vero e proprio), quando l'ortottista ha saputo che non portavo più gli occhiali perchè praticavo la rieducazione, non ha saputo trattenere una risata, dicendomi che "l'unica rieducazione possibile è portare gli occhiali!". L'oculista invece mi è sembrato meno scettico. Mi ha detto che ne aveva sentito parlare e francamente non credeva nel metodo, ma che trattandosi di semplici esercizi di rilassamento, non potevano farmi male. Dato che con il PVS si usano delle lenti da allenamento positive, gli ho chiesto se c'era qualche controindicazione. Nessun problema neanche con quelle. Insomma, se volevo continuare lui non aveva nulla in contrario. Tuttavia non ha saputo spiegarmi chiaramente quel miglioramento, dicendomi che probabilmente era stato un errore dell'ultimo oculista che avevo consultato. Un errore di ben 1,75 gradi di miopia in più a dire il vero però mi sembra un pò troppo... Volendo tralasciare anche lo 0,25 di astigmatismo!

Sinceramente, quello che più mi interessa è il recupero della mia vista. Non c'era bisogno di una visita accurata per accorgermi che ci vedevo notevolmente meglio. Tuttavia, per controllare che non stessi arrecando un qualche danno ai miei occhi, ho pensato di tranquillizzarmi con una visita da uno specialista, che ha anche confermato i miei progressi.
Questa è solo la mia personale esperienza, ma ne esistono molte altre simili alla mia. Potete consultare anche il forum della rieducazione visiva in cui sono raccolti i concetti fondamentali sia del metodo Bates che del PVS. Questo spazio è utilissimo per lo scambio di opinioni ed esperienze. Ogni utente registrato, di solito, inserisce nel suo profilo una firma automatica che compare alla fine di ogni suo post. Questa firma contiene la propria "carriera visiva" e serve a verificare immediatamente il visus e i progressi dell'utente in questione.

Per quanto riguarda il metodo da me seguito, come ho già detto non si tratta di un metodo unico, ma di un insieme di esercizi tratti soprattutto da Bates e dal Power Vision Sistem di David De Angelis. Effettuando una semplice ricerca su internet potrete trovare i libri di cui parlavo prima.

Vorrei solo anticiparvi che si tratta essenzialmente di esercizi di Stretching oculare, utilizzo lenti positive per ottenere un defocus retinico progressivo ed esercizi di rilassamento attivo e passivo. La pratica è più semplice di quello che sembra...

Buona vista a tutti!

domenica 9 ottobre 2011

Nomi, cose, città... online!



Nomi, Cose, Città... è un gioco molto semplice, ma abbastanza diffuso in tutto il mondo: in Italia viene chiamato anche "Colonnine", "Categorie", "Tutti frutti" o ancora "Notariolo"; in Francia lo chiamano "Baccalaurèat"; in inglese è "Guggenheim" o "Categories".

Originariamente nato come gioco da tavolo improvvisato, spesso solo con carta e penna, è stato successivamente ripreso da diverse ditte che producono giochi in scatola in molti paesi del mondo, come "Saltinmente" (MB), "Categories" (Editrice Giochi), "Il gioco dei nomi" (Dal Negro) etc. A volte viene proposto con un'impostazione diversa, altre volte con tanto di tabelle prestampate e clessidra per il tempo. In fin dei conti è quello che accade un pò con tutti i giochi tradizionali: sempre lo stesso piatto, servito magari con delle salse più stuzzicanti. Questa è la versione che vi propongo io. Online. Giocate semplici e veloci. Una lettera al giorno.

Ve lo illustro subito:

Non appena effettuato l'accesso (o dopo la registrazione) si accede alla pagina della giocata giornaliera, con tanto di conto alla rovescia:
Qui potete mettere in moto i vostri neuroni per trovare le parole più originali, inserendole nella categoria corrispondente.

Ad esempio... Lettera estratta: A

Nomi= Annalisa
Cose= Alveare
Città= Ancona
Animali= Anatra
etc...

State attenti a non tornare indietro durante questa fase (ad es. per eludere il timer!), altrimenti la vostra giocata viene automaticamente annullata!

Il conteggio dei punti si basa sul confronto con le parole degli altri utenti:

10 punti = nessun altro l'ha scritta oltre voi;
9 punti = un altro utente ha avuto la vostra stessa idea;
8 punti = 2 utenti (oltre voi) hanno scritto la stessa parola;
7 punti = 3 " " ;
6 punti = 4 " " ;
5 punti = 5 " " ;
4 punti = 6 " " ;
3 punti = 7 " " ;
2 punti = 8 " " ;
1 punto = 9 " " ;
1 punto = oltre i 10 utenti.

In questo modo si da un peso diverso alle parole, in base al numero di presenze della parola stessa nella giocata.

Ovviamente il conteggio avviene il giorno dopo, per dare la possibilità di partecipare anche agli altri giocatori.

Dopo aver confermato la giocata può però succedere che una o più parole non vengano accettate, ma ciò non vuol dire che siano sbagliate!

I casi possibili sono:

1) Errore nella digitazione (avete storpiato qualche parola per la fretta. Capita spesso!)

2) Categoria errata (la parola che avete inserito effettivamente non centra niente!)

3) Non esiste ancora nel database (forse la parola è giusta, ma non esiste nel database...)

In questo caso, potete segnalare le parole che credete corrette, spuntando con un click i quadratini corrispondenti e scrivendo, per spiegarvi meglio, una breve descrizione della parola segnalata. Tutti i giocatori hanno la possibilità di valutare le nuove parole suggerite, attraverso la pagina delle votazioni. Il giorno successivo, se la maggioranza degli utenti ha votato positivamente, vi verranno assegnati 11 punti per ogni parola corretta, aggiunti direttamante nella "classifica partita attuale".

Anche in questo caso i punti vengono aggiornati con frequenza giornaliera da un operatore (il quale fra l'altro, ricontrollando l'esito della votazione, può decidere di approvare o meno una parola in caso di evidente ingiustizia!) per cui abbiate pazienza!

Il passo successivo è la CONTA: Ogni utente può scegliere un numero da 0 a 5 (come quando i bambini fanno la conta con le mani). Ogni numero, sommato a quello degli altri utenti, servirà ad estrarre in modo casuale la lettera successiva dall'alfabeto.

Ogni lettera, ovviamente, può uscire solo una volta nel corso della partita. Quando tutte le lettere sono state estratte, la partita termina. Il giocatore con punteggio più alto vince e viene inserito nella lista delle partite vinte.

Ogni partita è formata da 20 giocate (le 20 lettere esclusa l'H) e dura quindi 20 giorni.

Nella categoria COSE si fa riferimento solo ad oggetti concreti. Non sono ammessi nomi astratti, come ad esempio musica, speranza, etc.

Nella categoria CITTA' non valgono i nomi degli stati, regioni, circoscrizioni, qualora non ci fosse effettiva corrispondenza con l'omomima città; i nomi storici di città oggi non più esistenti o che hanno un nome diverso, al contrario, saranno accettati (ad es. Costantinopoli, attuale Istanbul).

Nella categoria PIANTE/FIORI/FRUTTA valgono anche tutte le specie di funghi, le varietà ed i vitigni (ad es. Moscato, Sangiovese, etc.); E' accettato anche il nome scientifico, ma non la famiglia, l'ordine o la classificazione superiore (ad es. Rosaceae, Rosales, Plantae, etc.).

Nella categoria ANIMALI valgono solo le specie appartenenti al regno animale (costituito da organismi eterotrofi con differenziamento cellulare) per cui sono da evitare batteri, protozoi, virus etc.; inoltre valgono anche le chimere, gli animali leggendari (ad es. Unicorno) e le razze (ad es. Alano); anche qui si accetta il nome scientifico, in coerenza a quanto detto per la categoria delle piante.

Nella categoria PERSONAGGI FAMOSI vale il cognome.
Se specificate anche il nome, questo deve essere scritto necessariamente dopo il cognome; vanno bene anche i gruppi musicali, i protagonisti di film, cartoni animati e fumetti! (ad es. Topolino).

N.b.: Qualora esistano le categorie specifiche di appartenenza, è bene evitare di scrivere le parole nella categoria generica "COSE" !

Dimenticavo che, dopo aver giocato, si possono visualizzare le giocate degli altri utenti, le parole che hanno suggerito (in attesa di approvazione) e quelle che non sono state accettate per qualche motivo.

Per far ciò si può accedere anche successivamente (ad esempio verso sera) quando la maggior parte degli utenti ha ormai giocato.

Per dubbi e chiarimenti contattatemi in chat:

Questo è il link per iscriversi e giocare.
Buon divertimento!!!